Andrea Belfi ha studiato al CSM College

Andrea Belfi

Compositore, musicista e percussionista

Over the years Belfi has built a sound-world that artfully combines a modest drum set-up with an equally concise electronics component. He has searched long to produce and refine the acoustic timbres of his music, but has now reached a certain point of fulfilment, courtesy of his Saari drum-kit from Finland. Melded seamlessly with the acoustic elements is a Nord modular and sampler. On Ore, Belfi attains a masterful synthesis of these two sonic realms.

Belfi has gained a reputation for his energetic and charismatic performances, both as a solo musician and within numerous collaborations. 2016 saw him tour with Nonkeen, the German three-piece band headed by Nils Frahm. Belfi became an instant highlight at London’s Barbican Centre, lighting the stage with an impressive and explosive drum solo that became one of the most memorable moments from the evening.

Intervista

Q: Perché, al tempo, hai scelto di seguire un corso BTEC?

Tra il 1998 e il 2001 ho studiato all’accademia di belle arti di Brera, e quando ho realizzato che il mondo dell’arte non faceva per me sono tornato a Verona e cercato nuove strade per il mio percorso musicale. Sono approdato al BTEC attraverso dalle informazioni passate da un paio di amici musicisti veronesi. L’idea di studiare molti aspetti diversi del music business in un corso solo, mi ha motivato ad intraprendere il percorso del BTEC.

Q: Cosa ti è rimasto del CSM College?

  • Molte nozioni di composizione;
  • Il concetto di musica come parte di una struttura molto più complessa;
  • Tante esperienze formative importanti;
  • L’idea che perseverare ripaga, anche prendendo dei rischi anche molto grossi, questo pensando a cosa Lucia e Beppe hanno costruito in una città come Verona.

Q: Cos’hai fatto una volta finito il corso?

Ho iniziato a insegnare batteria al CSM durante gli studi del BTEC, lavoro che ho avuto fino al 2010, parallelamente alla mia attività live che non si è mai fermata. Ho deciso di lasciare il CSM quando mi sono trasferito a Berlino.

Q: Di cosa ti occupi in questo momento, e che traguardi hai raggiunto?

La mia attività live è la mia fonte principale di lavoro. In questo momento sto concentrando i miei sforzi sulla mia attività solista, dove suono batteria ed elettronica, e su alcune collaborazioni selezionate. Faccio diverse sessioni in studio per diverse produzioni e più raramente qualche lavoro di sound design e composizione per video. Penso che il traguardo raggiunto più importante sia di aver preso coscienza che la cosa importante è la costruzione di un percorso che cerco ogni giorno di rendere il più interessante e vitale possibile. Mi sento già fortunato di poter vivere del lavoro che mi piace fare, e di essermi circondato di persone e musicisti che rispetto, a cui voglio bene e con cui posso instaurare amicizie e progetti di lavoro importanti.